VISTO BULGARO DI TRANSITO /VISTO TIPO A/

La legislazione bulgara regola i requisiti, in base ai quali uno straniero può entrare nel territorio della Bulgaria, se ha un documento valido per viaggio all’estero /ad esempio passaporto/ o documento sostitutivo o un visto, se necessario.

Il visto di transito del tipo “A” ha validità fino a due giorni, è emesso dal Dipartimento consolare delle Ambasciate bulgare all’estero, da un lato, o dalle Autorità di frontiera qui, d’altro lato, nei casi in cui il richiedente intende viaggiare ed entrare nelle zone di transito degli aeroporti bulgari tra i voli, da dove lascerà la Bulgaria con il prossimo volo per la destinazione finale. Questo straniero non si considera entrato nel territorio della Bulgaria.

Il visto di transito aeroportuale del tipo “A” si rilascia ai cittadini stranieri che hanno, insieme con il passaporto, un documento di viaggio valido o documento analogo rilasciato da alcuni paesi, i quali sono indicati in dettaglio nell’Appendice N° 1 del Regolamento relativo alle condizioni e ai requisiti per il rilascio dei visti. Questi paesi sono: Afghanistan, Bangladesh, Ghana, Etiopia, Eritrea, Iraq, Iran, Repubblica Democratica del Congo, Nigeria, Pakistan, Somalia e Sri Lanka.

L’atto di cui sopra prevede che i cittadini di questi paesi specifici possono passare di transito attraverso gli aeroporti bulgari nel caso di cambio di un volo, quando si viaggia verso altra destinazione, solo se hanno visto del tipo “A”.

La legislazione bulgara locale descrive con precisione i documenti da presentare dal richiedente al momento della richiesta di un visto del tipo “A”, secondo la situazione concreta e lo status. Per questo motivo, anche l’elenco specifico dei documenti per ciascun caso è diverso.

Il nostro team di avvocati abilitati è in grado di fornire in anticipo consulenza legale ai candidati stranieri sui requisiti necessari quando si richiede un visto, e sulle eccezioni in cui non è possibile il rilascio del visto. Siamo in grado di assistere i candidati con le istruzioni sulla preparazione della domanda e del suo completamento; rispettivamente, con la consulenza legale sui documenti che sono necessari e dovrebbero essere allegati.

Come giuristi abilitati, i membri del nostro team possono avviare procedimento di appello a favore del richiedente nel caso di eventuale rifiuto di un visto, attraverso la presentazione di una denuncia al Tribunale bulgaro competente, il quale è autorizzato di esaminare questo tipo di reclami e adottare un parere/decisione su questi casi.

Potete contattarci per maggiori informazioni, scrivendo all’indirizzo e-mail:  office@lexsofia.com.

* Ricordiamo che gli stranieri che visitano o vivono in Bulgaria sono obbligati a osservare l’ordinamento giuridico pubblico, essere leali verso lo Stato bulgaro e non minare il prestigio e l’onore della nazione bulgara.

 

COPYRIGHT LexSofia© / 2014

designed by DBUGG / image by Sebastien Wiertz